martedì 14 aprile 2015

MTC ed energia degli organi

Avete mai cambiamenti di energia e umore nelle diverse ore del giorno? Potreste dormire di più ma vi alzate sempre alla stessa ora? L’orologio biologico degli organi ci può dare una risposta.



La Medicina Tradizionale Cinese (MTC) ritiene che per ogni organo del corpo ci siano determinate ore del giorno in cui avviene un picco massimo nella sua funzionalità. L’ora di punta di un organo è quella in cui il Qi – l’energia vitale – fluisce maggiormente attraverso il meridiano legato a quel particolare organo.

In medicina cinese a seconda che un disturbo compaia spesso (o sempre) nel momento in cui l’energia è massima in un determinato organo fornisce indicazioni molto utili per capire come ripulire quell’organo e quale emozione lo sta bloccando. Ecco come comprenderle.

Ecco allora lo schema degli organi in relazione alla loro specifica fascia oraria ( si fa riferimento all’ora solare, quindi in Italia è entrata il 26 ottobre 2014 e termina il 21 marzo 2015).

3:00-5:00 POLMONE

Il primo ad attivarsi è il Polmone, responsabile di muovere il Qi attraverso tutto il corpo e anche di dirigere il sangue e quindi l’ossigeno nei vari organi. Questo è il momento migliore per ricaricare i polmoni se si desidera avere sufficiente fiato per parlare e abbastanza energia per affrontare la giornata.
I polmoni governano la voce, il sistema respiratorio, il sudore, la salute della pelle e la salute del sistema immunitario; ricaricare i polmoni con il sonno è particolarmente importante se avete problemi con una qualsiasi di queste aree. Se vi svegliate o siete ancora svegli in queste ore senza alcun motivo apparente, è spesso colpa dell’angoscia, l’emozione principale legata al polmone. Allo stesso modo, se siete già svegli e sentite dei cambiamenti improvvisi di energia o di benessere, potrebbe esserci un sentimento correlato al dolore e al distacco. Sentirsi sereni indica la mancanza di problemi di questo tipo e che si ha polmoni forti e una voce forte.

5:00-7:00 INTESTINO CRASSO

Questo orario è il migliore secondo i cinesi per svuotare l’intestino perché è massima la forza in quest’organo e dunque migliore la capacità di espellere dal nostro organismo le scorie. Ottimo in questa fase bere acqua tiepida. L’ansia è l’emozione che danneggia questo organo.

7:00-9:00 STOMACO

A quest’ora la funzione digestiva è ottimale e quindi bisognerebbe fare una bella e ricca colazione. Se non si fa una colazione nutriente gli altri organi successivi non riceveranno energia e quindi ci sentiremo stanchi per tutta la giornata. Questo concorda con la medicina naturale che afferma che fare una ricca colazione attiva il metabolismo. Allo stomaco è legata l’emozione di preoccupazione. Qualsiasi cambiamento significativo sia fisico che emotivo di cui siate coscienti, in questo periodo della giornata può influenzare l’umore e la funzione digestiva.

9:00-11:00 MILZA

La milza, secondo i cinesi, è un organo molto importante perché in grado di trasformare il cibo in energia utile a tutti gli organi. Se non si è fatta una buona colazione quindi la milza non è in grado di fare bene il suo lavoro e si possono avere cali di energia. Ma siete ancora in tempo: anche questa fascia oraria è indicata per la colazione. Il rimuginare, il preoccuparsi, avere un’eccessiva attività intellettuale danneggia la milza. Questo può portare a un deficit di Qi di milza, causando a sua volta preoccupazione e conseguente affaticamento, letargia, e incapacità di concentrarsi.

11:00-13:00 CUORE

Questa fascia oraria interessa il cuore e bisognerebbe evitare al fisico ogni tipo di stress. E’ il momento ideale dunque per pranzare e poi rilassarsi un attimo. Non bisognerebbe dedicarsi ad esercizi fisici intensi e stare troppo al caldo. Le emozioni legate al cuore sono la gioia, l’entusiasmo e la quiete. Ciò significa che il cuore è più forte in presenza di queste emozioni, ed è ostacolata da quelle opposte (anche il troppo entusiasmo danneggia il cuore perché disperde l’energia). Qualsiasi problema fisico a quest’ora, come dolore o sofferenza, o cali di energia, possono essere collegati con dei blocchi energetici del cuore.

13:00-15:00 INTESTINO TENUE

Questa è una fase importante perché si sta assimilando il pranzo e per ottenere la massima energia da ciò che si è mangiato bisognerebbe evitare lavori pesanti o mentalmente stressanti. Nella prima parte della fascia oraria è ancora un buon momento per mangiare. L’intestino tenue è associato al cuore e quindi la sua emozione è la gioia.

15:00 – 17:00 VESCICA

L’orario migliore per fare le cose più importanti e impegnative della giornata, come studiare e dare il massimo sul lavoro. Naturalmente se ci si è nutriti e idratati bene nel resto della giornata. La vescica è legata alla paura. Segnali fisici e sintomi in questo momento della giornata potrebbero riguardare questa emozione.

17:00-19:00 RENE

Il rene è un organo chiave in medicina tradizionale cinese: è considerato la radice della vita, è la nostra fonte di energia . E’ proprio questo il momento in cui si possono avvertire cali energetici, in questo caso mangiare qualcosa di salato (non troppo) può stimolare il rene nelle sue funzioni. Il rene è l’organo del corpo più fortemente legato alla paura. Non solo le manifestazioni fisiche in queste ore possono essere correlate alla paura, ma è meglio evitare cose come i film horror in questo momento perché possono indebolire il rene.
Il rene è anche strettamente collegato con la forza di volontà, la sicurezza, il senso di distacco e di isolamento. Quindi, eventuali sintomi che si manifestano in queste ore potrebbero avere a che fare con queste emozioni. (NOTA: il sistema Rene cinese include anche il sistema immunitario, endocrino ed ormonale, e le ghiandole quali la tiroide, la paratiroide e le surrenali)

19:00-21:00 PERICARDIO

Il pericardio è strettamente connesso al cuore (anatomicamente è la membrana sierosa che lo protegge), questo è un momento ideale per fare qualche pratica che aiuti a rilassare e conciliare il sonno come la meditazione, una leggera attività fisica, leggere, ecc. ma anche dedicarsi alla convivialità e alla famiglia. La sera bisognerebbe mangiare poco. Poiché il pericardio è strettamente legato al cuore anche ad esso è associata l’emozione della gioia. Sintomi e malesseri che si manifestano in queste ore possono pertanto riflettere il vostro stato emotivo.

21:00-23:00 TRIPLICE RISCALDATORE

Il Triplice riscaldatore è un meridiano di Medicina cinese che è in stretto rapporto con molti organi e visceri del corpo, che agiscono sotto la sua protezione e direzione. Durante questo orario dovremmo addormentarci (prima in inverno, un po’ più tardi in estate). Anche questo organo è legato alla gioia.

23:00-1:00 CISTIFELLEA

La cistifellea è strettamente correlata al fegato. La cistifellea è legata al coraggio e all’utilizzo saggio della capacità di giudizio. Segni e sintomi che si presentano in queste ore possono riguardare problemi nel prendere decisioni (che possono sfociare in decisioni avventate o indecisione) e timidezza.

1:00 -3:00 FEGATO

Il fegato è importante nella disintossicazione dalle tossine del corpo e, secondo la MTC, disintossica anche le nostre emozioni. L’emozione più fortemente legata al fegato è larabbia, così come frustrazione, amarezza e risentimento. Dormire in queste ore è l’ideale per concentrate la massima energia nella funzione di disintossicazione. Questo spiega perché andare a dormire prima di quest’ora rende sani il corpo e la mente.
E’ interessante notare che, se vi svegliate spesso in queste ore, oppure non vi siete ancora addormentati, e sentite un cambiamento di stato, esso può essere causato dalla rabbia o dalla frustrazione latenti che stanno mettendo sotto pressione il fegato mentre cerca di disintossicarsi da esse.

La medicina cinese ha origini antichissime ed è una delle più efficaci e non invasive a cui rivolgersi. La medicina occidentale ha riconosciuto l’agopuntura e ora la scienza ha finalmente convalidato l’esistenza dei meridiani energetici. Ritorniamo ad ascoltare il nostro corpo, i suoi bisogni, i suoi messaggi, invece di affidare la responsabilità della nostra salute a qualcun’altro. Scopriremo il potere dell’autoguarigione di ogni essere umano.
- from: Dionidream -

giovedì 9 aprile 2015

Somatotopie e zone riflesse colonna vertebrale


mercoledì 25 febbraio 2015

Il teatro anatomico dell'Archiginnasio di Bologna

Oggi nessun post tecnico, ma un suggerimento: la visita al teatro anatomico dell'Archiginnasio di Bologna.

Esistono luoghi molto "particolari", nei quali l'esoterismo e l'essoterismo si confondono agli occhi dei più. Ma un buon osservatore, allenato ed introspettivo saprà riconoscere quel sottile confine che divide le due realtà. 


Consiglio ad ogni naturopata una visita al Teatro Anatomico dell'Archiginnasio di Bologna, un luogo che merita, dove storia, scienza, simboli, medicina si fondono insieme rendendo la visita assolutamente suggestiva.... davvero imperdibile. Aggiungo che tutto il palazzo dell'Archiginnasio, bellissimo e particolare, risponde ad un simbolismo non percepibile e visibile a tutti...scopritelo, ne resterete affascinati!


La sala, chiamata Teatro per la caratteristica forma ad anfiteatro, fu progettata nel 1637 per le lezioni anatomiche dall'architetto bolognese Antonio Paolucci detto il Levanti, scolaro dei Carracci.
Venne costruita in legno d'abete e decorata con due ordini di statue raffiguranti in basso dodici celebri medici (Ippocrate, Galeno, Fabrizio Bartoletti, Girolamo Sbaraglia, Marcello Malpighi, Carlo Fracassati, Mondino de' Liuzzi, Bartolomeo da Varignana, Pietro d'Argelata, Costanzo Varolio, Giulio Cesare Aranzio, Gaspare Tagliacozzi) e in alto venti dei più famosi anatomisti dello Studio bolognese.


Il soffitto a cassettoni, realizzato nel 1645 da Antonio Levanti, è decorato con figure simboliche rappresentanti quattordici costellazioni e al centro Apollo, nume protettore della medicina.


La cattedra del lettore, che sovrasta quella del dimostratore, è fiancheggiata da due statue dette "Spellati", scolpite nel 1734 su disegno di Ercole Lelli, famoso ceroplasta dell'Istituto delle Scienze. Sopra al baldacchino una figura femminile seduta, allegoria del'Anatomia, riceve come omaggio da un putto alato non un fiore, ma un femore.
La sala anatomica ha subito gravissimi danni nel bombardamento che il 29 gennaio 1944 distrusse quest'ala dell'edificio ed è stata ricostruita nell'immediato dopoguerra riutilizzando le sculture lignee originali, fortunatamente recuperate dalle rovine.


L'Archiginnasio tra scienza e magia

Al primo piano dell'Archiginnasio è presente il suggestivo Teatro Anatomico in legno d'abete e di cedro con statue in tiglio di Oreste Giannotti e i due celebri Scorticati ai lati della cattedra di Ercole Lelli. Appare interessante l'uso dell'essenza lignea usata per questa sala. Ad esempio il soffitto è in legno di cedro, essenza che godeva di particolare prestigio per la sua struttura diritta e slanciata e per la sua fragranza; inoltre, era ritenuto immarcescibile per cui assunse il simbolo dell'immortalità, come pure di forza, nobiltà ed incorrutibilità. Inoltre, il legno di questo albero fu anche utilizzato per la costruzione del tempio di Gerusalemme, per cui divenne un'essenza sacra. L'abete che decora le pareti, invece, fu un simbolo di audacia ed integrità. Essendo divenuto l'albero sacro che si addobba a Natale, esso è portatore di Luce, concetto che si riscontra fin dall'antichità. Il tiglio, da cui sono intagliate le due statue umane nel Teatro Anatomico, fu - in area nordica - il simbolo della comunità, di città e villaggi. 

Ricostruendo il valore simbolico delle tre piante si giunge all'immagine di una sala preservata da ogni corruzione, anzi, purificata dal malefico contatto con il sangue dei cadaveri - attraverso il cedro - che pone le basi per uno studio fertile e illuminante, alla base dell'integrità - per mezzo dell'abete - volta a canalizzare le proprie energie verso il bene della collettività - ravvisabile nel legno di tiglio. 

Antonio Levanti, nel 1645, ideò il soffitto di legno a cassettoni, con rappresentate figure che evocano le costellazioni ed Apollo, dio protettore della medicina. Anche in questo caso, il linguaggio allegorico del simbolo si è attuato nelle figure geometriche: in alto le costellazioni sono contenute entro cassettoni ottagonali, richiamo perfetto per il cielo, mentre il pavimento è decorato ad esagoni, in analogia al numero sei che rappresenta l'uomo e la scelta che gli è concessa nella sua vita terrena. 

L'architettura della sala è suddivisa da un telaio decorativo composto da dodici... nicchie contenenti altrettante statue di celebri anatomisti.

- tratto dal libro: La magia di Bologna, di Morena Poltronieri ed Ernesto Fazioli - Edizioni Hermatena -
....di cui consiglio assolutamente la lettura! 

- Antonella CromoBologna -

martedì 2 dicembre 2014

Cromoterapia notturna

Per una discreta cromoterapia notturna: non disturba il sonno, nessun rumore, no elettricità, solo tanto benessere e rilassamento....e l'accensione diventerà una piacevole ed irrinunciabile abitudine prima di dormire. Da provare anche nella stanza dei bambini. 


martedì 18 novembre 2014

Trattamento antitraumatico

Questo trattamento risulta particolarmente interessante in caso di dolori sia acuti che cronici, soprattutto quando in concomitanza al dolore fisico risulta essere presente, più o meno consciamente, un trauma e/o dolore emotivo.

Il primo punto da trattare è localizzato sulla pianta del piede. Il punto è facilmente localizzabile in un avvallamento della pianta del piede, alla giunzione fra terzo anteriore e medio (dita escluse), fra la seconda e la terza articolazione metatarso-falangea (punto KI 1 M.T.C.)
Colore: rosso - tempo di irradiazione 1 minuto. Trattare il punto su entrambi i piedi.


Gli altri quattro punti sono situati sulla testa: fossetta labbro superiore, punto tra le sopracciglia, apice del cranio, sulla mediana due dita sotto l'osso cranico verso la nuca.


Punto 1 - Colore: giallo, tempo di irradiazione 1 minuto
Punto 2 - Colore: viola, tempo di irradiazione 1 minuto
Punto 3 - Colore: viola, tempo di irradiazione 1 minuto
Punto 4 - Colore: viola, tempo di irradiazione 1 minuto.

martedì 23 settembre 2014

La forfora

Trattamento di cromoterapia e oli essenziali  per la forfora e relative irritazioni del cuoio capelluto.




Luce monocromatica arancione tempo di irradiazione 10 minuti
Luce monocromatica viola tempo di irradiazione 5 minuti

Oli essenziali indicati: alloro, palmarosa, tea-tree, bay st Thomas, cade (ginepro rosso). 
Tali oli (sceglierne un paio) possono essere aggiunti nella quantità di 4/5 gocce allo shampo o ad un olio vettore (olio di cocco o amla) per effettuare, nel secondo caso, un massaggio del cuoio capelluto.

Una serie di altri rimedi per combattere la forfora potete trovarli sull'altro mio blog Verbenaebiancospino.

lunedì 22 settembre 2014

Tristezza, solitudine, sovraccarico emozionale, isolamento.


In caso di tristezza, sensazione di solitudine, sovraccarico emozionale, sensazione di non essere amati, isolamento.

Colore: rosa 
Zona da irradiare/massaggiare con il puntale piatto: come indicato in figura 
Tempo di massaggio/irradiazione: 2 minuti per zona. 

A massaggio irradiazione terminato, massaggiare la zona trattata con una goccia di olio essenziale di rosa damascena o legno di rosa diluito in un cucchiaino di olio vettore (mandorle dolci, riso, o anche oliva).

giovedì 18 settembre 2014

Trattamento rapido raffreddore

Ottimo per i bimbi, ma anche per i ragazzi e gli adulti.


IC4 si localizza sul dorso della mano nella zona muscolosa punto di incontro delle ossa del pollice e dell'indice. Alla pressione il punto  risulta leggermente dolente. 

Il trattamento va eseguito su entrambe le mani cominciando con la sinistra.
Colore rosso, tempo di irradiazione 1 minuto sulla sinistra, 1 minuto sulla destra.

La procedura va effettuata ai primi sintomi del raffreddore e può essere ripetuta anche più volte durante la giornata. 

Template by:

Free Blog Templates